Terminato!
Non è stata una lettura scorrevole, anzi a tratti faticosa a causa di alcune frasi in dialetto non sempre corredate di nota... tuttavia è stata una lettura intensa, come il titolo mi faceva presagire.
I due personaggi principali sono Gianni e Francesco che attraversano la loro adolescenza negli anni 80-90 nella Calabria di quel periodo attraverso musica e fatti di cronaca. I due ragazzi crescendo faranno le loro scelte di vita, uno a Torino l’altro a Milano. Si ritroveranno dopo tanti anni e scopriranno che c’è qualcosa che va oltre le scelte di vita  e quel qualcosa si chiama passato, amicizia, condivisione di momenti forti, un legame che va oltre il tempo. 
Questo aspetto dei legami forti mi ha toccato molto, ci sono persone che non sento/vedo/frequento da tanto tempo, alcune mi hanno anche ferita, tuttavia sono dentro di me, nella mia vita e nel mio presente più di quanto pensassi. 
L’ho definita una lettura intensa, perché i fatti narrati mi sono sembrati un pretesto per andare a fondo dentro di noi, per farci ritornare a ql periodo della nostra vita attesa.


Commenti

Post popolari in questo blog

leggere, leggere, leggere